Prova il nostro nuovo sito Mobile

English
Version
Home Assistenza: 800 62 98 51 Area Clienti CARRELLO

Crest Nono Col Moschin

- Codice : ct513
Crest Nono Col Moschin
Prezzo : € 40.00

Colore: Unico
Taglia: U

Altre foto e immagini per Crest Nono Col Moschin

Crest Nono Col Moschin  
  
Descrizione:

Crest "Nono Col. Moschin" ligneo con effige in rilievo di metallo  dimensioni circa 18 cm x 22 cm.Crest ligneo di ottima fattura, rifinito accuratamente, rende l'insieme di qualità, oggetto distinto. Effige metallica in rilievo costituita dal fregio del 9° REGGIMENTO D'ASSALTO COL. MOSCHIN", il fregio è tutto color argento.


Guarda anche alcuni articoli correlati

.

Crest Vigili del Fuoco

Crest Vigili del Fuoco

Crest Aeron.Militare Frecce Tricolori

Crest Aeron.Militare Frecce Tricolori

Crest Carabinieri Guardie del Corpo

Crest Carabinieri Guardie del Corpo

Crest Polizia Stradale

Crest Polizia Stradale
tutte le novita su prodotti militari
Guanti antitaglio pelleGuanti antitaglio pelle
cinghia portafucile Cobracinghia portafucile Cobra
Tutte le Novit >>
militaria in offerta
Bermuda Cargo VintageBermuda Cargo Vintage
Cinturoni cuoio PoliziaCinturoni cuoio Polizia
Tutte le Offerte >>


Il Col Moschin, più amichevolmente conosciuto come “il Nono”, è il 9° reggimento d'assalto paracadutisti, reparto speciale dell'Esercito Italiano abilitato a svolgere operazioni extraconvenzionali in territorio nemico. Noto per essere alquanto selettivo, il Reggimento Col Moschin ha la propria base operativa a Livorno, all'interno della caserma Vannucci, mentre parte dell'addestramento è svolto a Pisa o in giro per il mondo. Il reggimento nasce dalle azioni del reparto degli Arditi, protagonisti di numerosi episodi clou durante la Prima Guerra Mondiale. Dopo la smobilitazione degli Arditi, nei primi anni '50 il reparto assume diversi nomi, sino a diventare nel 1975 9º Battaglione d'assalto paracadutisti "Col Moschin". La formazione per entrare a far parte del Col Moschin è rigidissima e selettiva, con una iniziale scrematura dei candidati ed un severo addestramento. Già nelle preselezioni fisiche si effettuano prove come le trazioni alla sbarra o alle parallele, la salita della fune e la corsa veloce. Chi supera questa prima fase accede al tirocinio di selezione, con severissime prove psicofisiche che includono marce zavorrate a tempo, prove di ardimento e test di acquaticità. Superata questa seconda fase, il candidato può accedere al corso OBOS (Operatore Basico Operazioni Speciali). Durante questo corso di 31 settimane si consegue il brevetto di paracadutismo, ci si forma su tecniche di orientamento e marce topografiche, sulle tattiche di combattimento e di intervento di soccorso. Finito il corso OBOS è possibile accedere a dei percorsi di specializzazione. Il reparto Col Moschin ha svolto sino ad oggi importantissime operazioni militari ed antiterroristiche, dalla Somalia al Ruanda all'Afghanistan, partecipando a tutte le missioni estere dell'Esercito Italiano.